Il Covid-19 lascerà un po’ di spazio anche all’Animazione Turistica?

Il Covid-19 lascerà un po’ di spazio anche all’Animazione Turistica?

“Sorridere è importante. Non dimenticate chi lo fa per mestiere.”

In merito all’emergenza Covid-19  le agenzie d’animazione si trovano ad essere le ultime della fila, coscenti di doverlo essere, poichè tutte le nostre attività si basano proprio sul nemico del momento: L’ASSEMBRAMENTO di persone.

Questo però non significa non poter continuare ad esistere dopo un lungo periodo di inattività.

L’Animazione Turistica si trova di fronte ad un azzeramento improvviso del fatturato: feste, eventi ed intrattenimento prevedono tutte attività di contatto tra le persone presenti, quindi impossibili da effettuare in questo periodo.

Abbiamo la piena coscienza che in un momento di emergenza sanitaria come questa non possiamo che attendere delle direttive ben precise dalle varie Istituzioni, proprio per poter garantire ai nostri clienti il massimo della sicurezza sui nostri servizi.

Tutto ciò però non toglie che le nostre Imprese sono in stand-by da mesi, senza un orizzonte temporale per pensare in modo pratico a una riapertura.

Per noi effettuare un servizio significa pianificare, impegnare materiale e personale e svolgerlo molto spesso in altri luoghi.

A maggior ragione nell’Animazione Turistica il personale va selezionato, formato ed inviato nelle strutture turistiche, che ad oggi non sappiamo come e se riapriranno.

Siamo legati alla stagionalità estiva per l’80% del fatturato il restante 20% vine svolto prevalentemente nel periodo tra Febbraio e Maggio grazie alle feste di Carnevale, Pasqua, Cresime, Comunioni, Matrimoni ecc..; tutte festività ad oggi annullate o comunque rimandate.

Ad oggi sarà mai possibile formulare un preventivo per il servizio di Intrattenimento in una struttura ricettiva?

Gli Hotel e i Villaggi apriranno quest’estate? Se si per quanto tempo?

Da quando potremo prevedere l’apertura della Stagione Estiva?

Questi sono tanti dei questi che si pongono i capi di un’ agenzia d’animazione ma anche i relativi dipendenti “fissi”di quest’ultima.

Tutto il lavoro di pianificazione di un’agenzia è avvolto da nubi di incertezza, proprio in queste calde giornate di Maggio ogni società d’animazione era nel pieno boom della ricerca del personale stagionale, colloqui di selezione e come già precedentemente citato corsi di formazione e aggiornamento che avrebbero portato alle proposte di lavoro ed ai conseguenti contratti.

Chiaro è che l’agenzia d’animazione deve comunque essere in continuo lavoro perchè dal momento in cui l’intrattenimento viene richiesto in un villaggio l’agenzia non può e non deve farsi trovare impreparata.

Il compito di un agenzia è dunque quello di riuscire a creare dei pacchetti o comunque delle attività che siano in perfetta armonia con la situazione.

Per esempio preferire degli spettacoli o degli eventi di intrattenimento (quali la tombola) a delle tipiche serate a tema, ma non solo, riuscire a creare giochi più “singolari” piuttosto che di gruppo, dei lavoretti spiegati tramite un video e per tanto più virtuali, riuscire a creare un angolo balli con l’aiuto di alcuni cerchi messi a distanza ecc.. sono tante le idee che un agenzia d’intrattenimento può fornire.

Non solo giochi, serate e attività..

Ma anche SICUREZZA, ogni agenzia deve essere dotata di tutto ciò che è necessario per prevenire la sicurezza e la salute di tutti: deve essere dotata quindi sempre di mascherine, igienizzanti per le mani, ma non solo, anche per le superfici che vengono utilizzate (porte, sedie, oggetti come pennarelli, fobici ecc..) e di termometri per provare la temperatura corporea dei propri animatori.

L’incontro tra Domanda e Offerta è pervaso da mille incognite:

Un candidato che va a scuola quanto potrebbe essere disponibile a partire per la stagione, se non si sa come e quando finirà l’anno scolastico?

Non solo, a fronte di forti perdite di fatturato, quanto sarà disposta ad investire un struttura sul servizio di intrattenimento?

In sostanza di quanti animatori avrà bisogno o si vorrà dotare? Nessuno? Il doppio degli altri anni? (per riuscire a mettere un animatore ogni 5 bambini).

Tutte queste domande ancora non trovano una riposta fissa, rendendo il tutto più difficile da gestire ma sopratutto da organizzare.

La quarantena, se non altro, potrebbe servire ai professionisti del settore, giovani o navigati che siano, a tenersi in continuo aggiornamento.

Per esempio un coreografo potrebbe studiare dei nuovi balli o coreografie, un cantante di piano bar può provare nuovi brani da mettere in scaletta, alle mini-clubbiste il compito di scoprire nuovi lavoretti per non proporre sempre gli stessi ecc..

In assenza di lavoro, l’unico modo per vincere la noia e la pigrizia di queste giornate è quello di studiare, aggiornarsi ed innovare per farsi trovare pronti alla ripresa delle attività, per differenziarsi sul mercato del lavoro ed  accrescere il proprio potere contrattuale.

Sul fronte vacanzieri invece…

Secondo alcune analisi di mercato si afferma che probabilmente il 30% degli Italiani non appena sarà possibile gradirà fare una bella vacanza mentre il 50% probabilmente, terminata l’emergenza, preferirà una vacanza di soli pochi giorni (magari più volte).

Ciò che è certo è che non sarà una classica vacanza all’insegna della spensieratezza e dell libertà assoluta, ma siamo sicuri che con un pizzico di buona responsabilità tutto ciò sia possibile!

Per i vacanzieri che non rinunceranno alla settimana di soggiorno in hotel, camping o resort, uscire da un emergenza che ha i connotati di una guerra mondiale significherà anche lasciarsi alle spalle un brutto periodo e, dopo settimane di inattività e reclusione forzata, cercare di svagarsi.

Proprio l’animazione turistica servirà a far staccare le spina, per tanto anche i più refrattari agli inviti degli animatori a prendere parte a giochi o balli si potrebbero finalmente lasciare andare al divertimento.

Ancora una volta gli Animatori turistici, forse più degli anni passati, saranno decisivi a rendere memorabile la vacanza.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Call Now Button